Autunno diviteam Giugno 8, 2023

Raccogliere, distendersi, degustare, ammirare. L’aria rinfresca e tra i vigneti l’uva profuma di buono.
Le olive sono mature, saranno l’olio inconfondibile e fruttato che sa di mediterraneo. Un piacere che continua a tavola, con i piatti di stagione, le castagne e il tartufo, un calice di Lugana ad accompagnare e un San Vigilino come dolce saluto.
Per riattivarsi si cammina in spiaggia, si pedala piano lungo il lago, o si prova uno swing con gli amici in uno dei due golf club con vista lago, prima di godersi uno dei tramonti più belli dell’anno brindando in compagnia.

Emozioni e adrenalina sfumano nel relax di una Spa sfumano tra carezze d’acqua e fragranze che profumano le saune, e i bagni di bellezza offerti all’interno delle diverse strutture di Garda.
In tavola si presentano i marroni arrostiti, mentre accanto alle varietà locali di funghi si distingue la prelibatezza del tartufo del Monte Baldo, re dei menu stagionali, volentieri a braccetto con un calice di Valpolicella Superiore o di un Amarone. E non c’è autunno senza un assaggio di pan dei morti.

Per riattivarsi si cammina in spiaggia, si pedala piano lungo il lago, o si prova uno swing con gli amici in uno dei due golf club con vista lago, prima di godersi uno dei tramonti più belli dell’anno brindando in compagnia.

Scopri Garda tutto l'anno
primavera
Primavera a Garda
estate
Estate a Garda
autunno
Autunno a Garda
inverno
Inverno a Garda