Museo diviteam Giugno 8, 2023

Per capire Garda e conoscere molto del suo passato bisogna visitare Il Museo Territoriale del Lago di Garda, un luogo dove la memoria diventa viva e indispensabile per progettare il futuro.
Piccolo e ospitale, è composto da un allestimento che riesce a far toccare con mano le radici del territorio.
Nelle sale sono esposti gli oggetti usati fino alla prima metà degli anni ’50 del secolo scorso nella pesca, nell’agricoltura, nella falegnameria e nella vita quotidiana dalle popolazioni della comunità rivierasche.

Il piano rialzato è dedicato all’agricoltura, all’allevamento, all’artigianato e all’attività estrattiva. Qui troviamo attrezzi, strumenti di lavoro e oggetti della quotidianità delle “genti del lago”, risalenti a un mondo di quasi un secolo fa.
Nel piano superiore l’attenzione si sposta sul mondo della pesca, da sempre simbolo e orgoglio di Garda. Matross (cilindri), le tirlindane (cassette di legno), ancorette e turbet, sono in mostra a fianco di enormi reti da pesca, strumenti che a fine Ottocento permettevano la cattura delle trote e dei pregiatissimi carpioni locali.

Simbolo di una storia così densa è il Pal del Vò, che nel museo è stato ricostruito con alcuni pezzi dell’originale.  Il palo fu posizionato nel punto più elevato della dorsale subacquea che collega Punta San Vigilio e Sirmione dalla Corporazione degli Antichi Originari di Garda, la quale vanta tutt’ora i diritti secolari di pesca nel lago. La bandiera di latta sulla sua sommità indica i detentori dei diritti di pesca, acquisiti nel 1452 dai pescatori di Torri, Garda e Sirmione dal nobile di Costermano Andrea Becelli.
Tutti i materiali esposti sono frutto di donazioni di privati o reperiti sul territorio. Sono pezzi unici restaurati e descritti anche utilizzando il dialetto locale, proiettando il visitatore in un’epoca che pare remota, ma di cui le nuove generazioni dovrebbero essere non solo curiose, ma consapevoli e orgogliose.

Il museo è dedicato a Luigi Bertamè, lo studioso gardesano che ha dedicato la vita alla ricerca etnografica nel proprio paese e che con questo luogo ha messo a frutto un lavoro dal valore incalcolabile.
Indirizzo: Lungolago Regina Adelaide 15, Garda VR

Orari:
Aprile – Maggio
Venerdì 15:00 – 18:30
Sabato 10:00 – 12:30, 15:00 – 18:30
Domenica 15:00 – 18:30
Giugno – Settembre
Venerdì 16:30 – 19:30
Sabato 10:00 – 12:30, 16:30 – 19:30
Domenica 16:30 – 19:30
Ottobre – Marzo
Venerdì 14:30 – 17:30
Sabato 10:00 – 12:30, 14:30 – 17:30
Domenica 14:30 – 17:30